Home>Daily News>Internazionalizzazione, a Dubai con imprese, associazioni di categoria e università per preparare Expo 2020
Daily News Expo2020

Internazionalizzazione, a Dubai con imprese, associazioni di categoria e università per preparare Expo 2020

L’Emilia-Romagna muove i primi passi in vista dell’esposizione universale che si svolgerà a Dubai da ottobre 2020 ad aprile 2021. Dal 20 al 25 ottobre la Regione, insieme a imprese, associazioni di categoria, Università, Fiere, Consorzi export e Consorzi di produttori e di tutela, sarà in missione istituzionale negli Emirati Arabi Uniti per mettere a punto i primi tasselli della partecipazione del sistema regionale emiliano-romagnolo all’Expo, in accordo con la regia nazionale.

Alla missione, realizzata in raccordo con l’Ambasciata d’Italia ad Abu Dhabi e il Consolato generale di Dubai, parteciperanno l’assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi e l’assessore regionale all’Agricoltura, Simona Caselli. Inoltre, la Regione che sosterrà anche un altro appuntamento, il prossimo novembre, organizzato da Confindustria ceramica e Ice Dubai in occasione della terza edizione di Dubai Design Week (12-17 novembre 2018), e prenderà parte alla missione italiana di sistema di febbraio 2019.

L’organizzazione della missione è frutto di importanti sinergie e collaborazioni che coinvolgono diverse istituzioni nazionali e regionali: la Conferenza delle Regioni, il Commissariato generale per Expo Dubai 2020, l’Ambasciata italiana negli Emirati Arabi Uniti, Ice, le associazioni imprenditoriali regionali, le fiere dell’Emilia-Romagna, le Università, le società Ervet e Aster, Ater, i Consorzi di tutela e i Consorzi export e Fico. La società Di Francia Advisors è stata incaricata per organizzare b2b fra 8 imprese regionali selezionate tramite evidenza pubblica e decine di imprese emiratine legate al procurement di Expo Dubai 2020.

Il 2017 è stato un anno record anche per le esportazioni di Parmigiano Reggiano: con +3,9% rispetto all’anno precedente, l’export ha raggiunto il 39% della produzione totale (147.125 tonnellate). In questo contesto, secondo le rilevazioni Istat, gli Emirati Arabi Uniti sono leader per import di formaggi italiani a pasta dura nella penisola araba (394 tonnellate nel 2017). Un mercato destinato a crescere rapidamente e nel quale il Consorzio Parmigiano Reggiano vuole investire. A questo proposito è dei giorni scorsi la notizia che l’Unione europea ha assegnato un finanziamento di tre milioni di euro proprio al Consorzio per una campagna promozionale negli Emirati Arabi Uniti e in Arabia Saudita.

Tra gli obiettivi della missione quello di realizzare incontri in previsione di Expo Dubai 2020 (con particolare attenzione al tema focus trasversale Intelligenza artificiale e Big Data); di organizzare due seminari di presentazione della struttura produttiva regionale in un’ottica di attrazione degli investimenti, e di presentazione di alcuni settori produttivi quali energia e acqua, food, moda, arredo e design); organizzare b2b tra le imprese regionali selezionate attraverso il bando della Giunta della Regione e le imprese locali aggiudicatrici di Expo Dubai 2020 in un’ottica di business di medio-lungo periodo; di realizzare iniziative promozionali nel settore del food di qualità (Dop e Igp) e delle attrazioni legate alla gastronomia regionale (Fico), partecipare al World Pasta Day; di valorizzare il sistema culturale regionale attraverso la realizzazione di due concerti del Maestro Andrea Griminelli.

Successivamente, il Comitato Export Internazionalizzazione dell’Emilia-Romagna, con il supporto dell’Advisory Board regionale costituito ad hoc, definirà poi la strategia regionale di partecipazione a Expo Dubai 2020 e il programma di incontri, iniziative e missioni che culminerà nel semestre ottobre 2020 marzo 2021.

Fonte – Regione Emilia Romagna